Seleziona una pagina

Con l’entrata in vigore degli obblighi di fatturazione elettronica, l’equiparazione tra bollette e fatture con riferimento ai corrispettivi relativi alle somministrazioni di acqua, nonché per le operazioni relative al servizio di fognatura e depurazione, implica che i soggetti, come i Comuni che prestano i servizi menzionati sono tenuti all’emissione di fatture elettroniche. Lo ha chiarito l’Agenzia dell’Entrate con la risposta a interpello n. 476 dell’8 novembre 2019, con cui ha specificato che tale assimilazione delle bollette/fatture alle fatture elettroniche non fa venir meno la riconducibilità alla normativa di settore.

Da Il Quotidiano IPSOA – Area Fisco https://ift.tt/2K2VnmG